Non ho la bacchetta magica

You are currently viewing Non ho la bacchetta magica

Non ho la sfera e neanche la bacchetta magica. E alla domanda “Come stai?” ultimamente rispondo “Come te. E tu come stai?”

Non mi va più di rispondere “Bene” e passare per quella a cui le cose vanno sempre bene (nella migliore delle ipotesi), o quella dal fastidioso e insensato ottimismo (nelle peggiori).

Sto bene, sì sto bene, e sono una che nutre la speranza, con costanza e autodisciplina.

MA dopo 12 mesi in questa situazione, sono una anche che sta come stai tu che leggi. 

Non mi fermo su ciò che sta andando male, quello che va male non lo racconto. E non è nascondere la polvere sotto il tappeto, o per fingere un insensato ottimismo, è solo per senso di responsabilità. Dopo 12 mesi di questa ‘tiritera’ c’è da essere depressi. Ognuno di noi ha motivi, più o meno gravi, di sentirsi ed essere depress*. Anche io ce li ho.

MA ho deciso anche questa volta di credere di poter fare la differenza, quantomeno per me stessa, cercando di agire ogni giorno sul mio stato d’animo da quando mi alzo la mattina, e a ogni minuto sulle mie emozioni.

Ho paura, sono stanca, a volte sono tutt’altro che entusiasta di affrontare la giornata. 

Ma che altra opzione ho?

Molti mesi fa – luglio 2020 – ho ideato un programma di workshop online (con la speranza di tradurli presto in presenza) per condividere tattiche e strumenti per affrontare i momenti di difficoltà, e non solo. 

Secondo i piani sarei partita con questo programma in un momento meno difficile, di ripartenza già avvenuta da tempo, quindi con uno spirito, mio e del mondo, alimentato da tutti i sentimenti positivi di una rinascita, di una nuova fase di crescita. 

E invece eccoci qui, di nuovo al punto di partenza. Anzi no, è peggio, perchè sulle spalle portiamo il peso di dodici mesi bendati su un’altalena, dodici mesi di drammi a livello personale e professionale, dodici mesi di speranze nutrite – apparentemente – a vuoto.

E oggi, che mancano esattamente 10 giorni al primo appuntamento live, mi chiedo: 

chi cacchio sono io per pensare di dare un messaggio di speranza?  Oggi, che tutti fatichiamo a vedere la luce in fondo al tunnel, e che appena appena la intravvediamo, l’istante dopo ripiombiamo nel buio più profondo. In fin dei conti mica ho la bacchetta magica…

No, non ce l’ho. Però ho altro. Ho un credo, ho un bisogno e ho un desiderio che coincidono: 

credo, bisogno e desiderio di condivisione.

Voglio condividere insieme ad altri quello che vivo io, quello che gli altri vivono, voglio cercare di mettere ordine nel caos, per quanto possibile, e capire che cosa può essere fatto per noi stessi, ricreando almeno delle piccole oasi di pace in un momento in cui sembra impossibile, o estremamente difficile, fare qualsiasi cosa.

Mi piacerebbe incontrare tutti di persona, mi manca così tanto il lavoro di gruppo in uno spazio fisico, dove non ci si può solo ascoltare e parlare ma ci si può dare la mano, scambiare un abbraccio, ci si può annusare.

Non ho solo voglia di questo. Ho voglia anche di leggerezza, di chiacchiere, di gioco, di risate.

Non posso fare come esattamente vorrei. Ma posso impegnarmi a trovare degli stratagemmi per ricreare la stessa condivisione e un po’ di leggerezza anche attraverso uno schermo.

Ho pensato tanto al modo per poterlo fare, e lo farò. Non potrò attivarlo da sola, io darò il là ♪ ma poi il gruppo che starà dall’altra parte dello schermo suonerà le altre note 🎶♫♬. Impareremo a suonare come un’orchestra, un po’ alla volta, anche se a distanza.

E così, non arriverò con la bacchetta magica (o forse sì…), ma garantisco già ora condivisione e garantisco anche un po’ di leggerezza. 

È ciò di cui ho bisogno io, ed immagino che a questo punto anche per molti di voi sia lo stesso.

È con questo spirito e con questo approccio che voi imparerete qualcosa da me e io imparerò qualcosa da me. 

Ad aiutarci a passare l’ora in maniera anche divertente sarà con noi Paola Natali, giornalista televisiva, e in questo caso, apposta per noi, moderatrice dinamica e frizzante.

L’appuntamento è con

📌 L’ORNITORINCO CADE DI MUSO, SI RIALZA, SE NE FREGA E FA.

🗓 QUANDO: 24 MARZO 2021 ALLE ORE 18.45

📍DOVE: ZOOM

🤩 ISCRIZIONE GRATUITA 👉 LINK